Ancona

La Pinacoteca Civica “Francesco Podesti” di Ancona

Ospitata presso Palazzo Bosdari, la Pinacoteca fu istituita nel 1884 a seguito della donazione di numerosi cartoni e dipinti da parte del pittore anconetano Francesco Podesti, a cui è intitolata.
All’interno sono custoditi importanti dipinti dal XIV al XIX secolo, tra cui quelli dell’anconetano Andrea Lilli, attivo a Roma sotto il papato di Sisto V.

Da segnalare la “Madonna con Bambino” di Carlo Crivelli, la “Sacra Conversazione” di Lorenzo Lotto, il “Ritratto di Francesco Arsilli” di Sebastiano del Piombo, l’ “Immacolata Concezione” e la “Santa Palazia” del Guercino, oltre a preziose opere di varia matrice culturale. Spicca, tra tutte, la Pala Gozzi di Tiziano, prima opera datata che si conosca dell’artista.

Una sezione ospita l’arte del ’900 con opere di Bartolini, Bucci, Cagli, Campigli, Cassinari, Cucchi, Levi, Tamburi, Trubbiani e altri importanti artisti contemporanei.
La Pinacoteca è attualmente chiusa al pubblico per lavori di ristrutturazione. Possono essere autorizzate visite individuali su richiesta (tel. n. 0712225041 – 5055).

Opere presenti

Pala dell’alabarda, 1539

SCHEDA DELL’OPERAPala dell’alabarda, 1539 - Ancona

Assunta, 1550

SCHEDA DELL’OPERAAssunta, 1550 - Ancona

Città di Ancona

La citta’ fu fondata dai Greci di Siracusa nel IV sec. a.C. e raggiunse il massimo splendore sotto l’imperatore Traiano, che fece costruire uno splendido arco trionfale. L’antico nucleo della città sorgeva sulla sommità del Colle Guasco, dove si trovava l’acropoli greca e, oggi, la Cattedrale di S. Ciriaco (XI-XIII sec.). Il porto, gia’ importantissimo nell’antichita’, è oggi uno dei primi dell’Adriatico. Da visitare all’interno dell’area portuale, in una posizione strategica e suggestiva, il Lazzaretto (detto anche Mole Vanvitelliana), imponente costruzione pentagonale, opera dell’architetto Luigi Vanvitelli. Tra i monumenti di particolare interesse il cinquecentesco Palazzo Ferretti, sede del Museo Archeologico Nazionale, con affreschi di Pellegrino Tibaldi e Federico Zuccari; la Loggia dei Mercanti, con facciata in stile gotico fiorito di Giorgio da Sebenico; la Chiesa di San Domenico, che conserva la Crocifissione di Tiziano; il Teatro delle Muse, costruito nel 1827 in stile neoclassico.

 

Contatta la pinacoteca civica “Francesco Podesti” di Ancona

 
Print Friendly
Facebook Twitter Email Pinterest Plusone Linkedin Digg Delicious Reddit Stumbleupon Tumblr Posterous