Mogliano

Chiesa di S. Maria di Piazza

L’antica chiesa, a navata unica e soffitto a cassettoni lignei dorati, che accoglie nel 1548, sull’altare maggiore, la pala dell’Assunta, viene edificata dalla Comunità di Mogliano tra il 1532 e il 1542, accanto all’antico Oratorio della Madonna della Misericordia. Ricostruita nella veste attuale durante la seconda metà del XVIII secolo, presenta un interno a tre navate con presbiterio rialzato e affiancato da due cappelle laterali, secondo il progetto dell’architetto luganese Giambattista Rusca.

Chiesa di Santa Maria in Piazza Pregevoli sono le opere pittoriche che arredano gli altari laterali : la Pietà del 1789, opera del fermano Alessandro Ricci, la tela raffigurante il Beato Pietro da Mogliano tra i concittadini colpiti dalla peste, realizzata dal moglianese Giambattista Fabiani nel 1786, la Madonna del Rosario, di chiara influenza lottesca, e la pala del 1711 raffigurante la Madonna di Loreto del recanatese Francesco Mancini.

Opere presenti

Assunta, 1548

SCHEDA DELL’OPERA
Assunta, 1548, Chiesa Arcipretale di S. Maria di Mogliano

Città di Mogliano

Su di un crinale tra le valli dei fiumi Cremone ed Ete Morto si vede Mogliano, nel cuore della collina maceratese, a metà strada tra i Monti Sibillini e la Riviera Adriatica.

Circondato da uliveti della varietà autoctona piantone di Mogliano, il paese conserva parte delle antiche mura medioevali, intorno ad un abitato fatto di splendidi palazzi e chiese costruiti nel corso del Settecento. Il tempo sembra non essere passato da allora e suggestivo è passeggiare per le vie, fermarsi nelle piazzette e scoprire ogni tanto scorci di inaspettata bellezza.

 

Contatta il comune di Mogliano

 
Print Friendly
Facebook Twitter Email Pinterest Plusone Linkedin Digg Delicious Reddit Stumbleupon Tumblr Posterous